Trattare la ferita della violenza sulle donne e degli interventi per contrastarla è una priorità della nostra Associazione di donne per le donne nel quartiere Savena di Bologna: Armonie. Fondata nel 1994 come risposta a episodi di violenza, ci occupiamo da 30 anni del benessere socio-relazionale delle donne di tutte le età e di tutte le provenienze con progetti di inclusione socio-culturale e di storia delle donne.

Diciamo basta alla violenza da 20 anni, con il nostro centro di ascolto “Voci di donne”, messo a punto dalle nostre socie volontarie specializzate in servizi di supporto psicologico, ginecologico e legale dedicato a donne in condizione di disagio (attivo il lunedì e il mercoledì dalle 16 alle 19 chiamando il 375 6619400).

Il nostro NO alla violenza è fatto di progetti in rete con altre realtà. Da 12 anni facciamo parte  della Rete Attraverso lo Specchio, con cui promuoviamo il progetto NoiNo.org, con laboratori educativi, attività di formazione ed eventi nella città metropolitana di Bologna, che coinvolge sia le giovani generazioni sia gli adulti impegnati nelle realtà scolastiche ed extrascolastiche del territorio. 

Siamo attive sul territorio con degli interventi mirati. A gennaio 2023, in zona Pontevecchio (a poche centinaia di metri dalla nostra sede) è avvenuto un episodio di violenza sventato grazie all’intervento di un’altra donna. Dopo la camminata di protesta nel quartiere, la raccolta di firme per potenziare l’illuminazione del sottopassaggio di Via Guazzaloca – dove la donna è stata aggredita – abbiamo avviato da settembre 2023 un corso di autodifesa femminista che vogliamo sostenere affinché diventi una pratica gratuita e continuativa aperta a tutte le  donne.

Crediamo che questa iniziativa dovrebbe essere diffusa in tutti i quartieri di Bologna.

Nei mercati di Campi Aperti abbiamo diffuso la nostra voce, le nostre attività, per dire basta al femminicidio, alla violenza. Abbiamo raccolto donazioni per sostenere i nostri progetti con piccole cose preziose (che racchiudono i nostri valori): fiori di semi autoprodotti con amore, piantine resistenti, le favolose Vulvie (simboli ricamati per celebrare le nostre diversità con la cosa che ci accomuna tutte) ricamate da Shahin della Sartoria Collettiva Donne Cucimondo, gli introvabili prodotti con tessuti di riciclo delle donne.