Biblioteca Sandra Schiassi

Biblioteca Sandra Schiassi, luogo di saperi e narrazioni femminili e femministe

INAUGURAZIONE BIBLIOTECA SANDRA SCHIASSI
05.06.2021

Cara Sandra di Luciana

PercovichCronologia Femminile Selenica

Riccardo Sandrina

Il 5 giugno 2021 avrà luogo l’intitolazione della biblioteca dell’associazione Armonie (Casa di Quartiere via E. Levante 138) a Sandra Schiassi, donna conosciutissima e amata in tutta la città e tra le socie fondatrici dell’associazione, mancata nel mese di febbraio 2018. Sempre presente fin dall’apertura, di lei ricordiamo l’impegno costante, il periodo di presidenza, la sua passione nel partecipare attivamente al movimento e alle reti di donne che si sono avvicendate in città. Le bambine e i bambini migranti ricorderanno il suo doposcuola un po’ anarchico e il divertimento e la passione che ci metteva.

A ricordarla insieme a noi socie di Armonie, le amiche dell’Archivio della Storia delle Donne di Bologna e poete, scrittrici, femministe, artiste, streghe e maghe con cui ha collaborato negli anni, dal giorno in cui si è avvicinata alle ricerche di Marija Gimbutas e si è “messa sulle tracce della Dea”, per restituire ad ogni donna la sua storia. Una giornata intensa di ricordi e piena di letture perché sia ancora con noi la Sandrina, come la chiamavamo tutte, sempre allegra e combattiva, impegnata con generosità in tante lotte per migliorare la vita di tutti. La Biblioteca porterà il suo nome e il progetto della Segnalibra, che ha lavorato per l’apertura al pubblico della Biblioteca, continuerà nel segno della sua passione per il femminismo.

Sarà un luogo meno formale di una biblioteca classica, dove sarà possibile per le donne trovare nuove amicizie e interessi, leggere e confrontarsi, in continuità con la divulgazione di una cultura rispettosa del femminile come mezzo per contrastare la violenza maschile sulle donne. Il progetto si articola su diversi punti, tutti indirizzati a far conoscere – nel Quartiere soprattutto, ma anche nella città di Bologna – il pensiero, le azioni, le lotte delle donne, la loro storia antica e moderna, che partendo dal Neolitico e attraversando le varie fasi del femminismo approda alle sfide che ci vedono ancora in prima fila per affermare la nostra differenza.

Attraverso il prestito aperto a tutta la cittadinanza e con la presentazione di testi scritti da donne, l’intento è quello di offrire dei percorsi guidati per valorizzare il nostro apporto alla cultura e per diffondere un’altra memoria, quella cancellata da secoli di propaganda patriarcale. Anche i gruppi di studio e lettura di prossima formazione avranno proprio la caratteristica di favorire il confronto su temi cari alla politica femminista, che spaziano dall’ecologia alle culture matriarcali della Grande Dea, per ricercare insieme alternative di convivenza sociale e promuovere comportamenti virtuosi in grado di contrastare lo sfruttamento dissennato del pianeta.

Un occhio di riguardo sarà dedicato in particolare alle giovani donne a cui vorremmo offrire  una “stanza tutta per loro”, un luogo di confronto tra soggettività, inoltre, avvalendoci dell’aiuto di insegnanti e studiose vogliamo offrire a bambine e ragazze una programmazione di iniziative in biblioteca in continuità con gli intenti del progetto L’altra preistoria, per ora circoscritto solamente ad alcuni istituti scolastici, al fine di far conoscere il grande apporto all’evoluzione umana delle nostre antenate. Il progetto prevede uno spazio-studio per le ragazze delle superiori e per le studentesse universitarie, provvisto di postazioni internet, dove poter accedere ai testi del sapere femminista per le ricerche sul genere. Naturalmente non mancheranno le iniziative in collaborazione con altre biblioteche e il coinvolgimento diretto di gruppi di donne che nella Provincia di Bologna si sono formati in base alla passione per la lettura e la scrittura creativa, consolidando le relazioni che come associazione abbiamo sempre intessuto con altre realtà femminili.

Il 5 giugno, nel corso dell’inaugurazione della biblioteca Sandra Schiassi, il progetto La Segnalibra verrà presentato alle donne del Quartiere, e in quell’occasione potrete scoprire quali altre idee abbiamo in serbo per creare un polo di cultura al femminile.

La Biblioteca è già aperta al pubblico il martedì e il giovedì dalle 16 alle 19. Per info e prenotazioni testi si può scrivere a biblioteca@armoniedonnebologna.it , per consultare il catalogo qui www.armoniedonnebologna.it/biblioteca/catalogo-online/