Categoria: Amedea Zanarini

25 aprile 2020

25 aprile 2020 Da ” Rosso Bolognese” di Amedea Zanarini Edizioni Andromeda “alle 5 del mattino del 21 aprile stavo raggiungendo Lippo di Calderara per consegnare volantini… La strada che dovevo percorrere era occupata da tedeschi in ritirata, perciò avevo scelto di andare per le strade di campagna, la terra bagnata si attaccava alle ruote che non giravano più. Per evitare di fermarmi ogni volta ripresi la strada. Incappai in un gruppo di tedeschi che mi sequestrarono la bicicletta. Mi lasciarono a piedi con le sporte. Ero già alla periferia di Calderara, sentivo i colpi di cannone. Un aeroplano dal...

In ricordo

Amedea Zanarini, mia madre. Amedea Zanarini, mia madre, era per me nella prima infanzia, una dea, una “grande madre” onnipotente, c’era solo lei, mio padre una figura nemica e ostile dalla quale difendermi. Per certi aspetti era come un grande amore non corrisposto, perché per lei c’era sempre qualcosa d’importante da fare, sempre tanto da fare. Più avanti ho capito che nascondeva una certa difficoltà a mostrare i sentimenti e una certa ritrosia per le coccole che aveva imparato da sua madre, mia nonna, che però era stata generosa nel trasmetterle orgoglio e senso di giustizia. L’Amedea era sempre in...